Industria 4.0 : Gli indicatori universali

Tra gli aspetti fondamentali dell'industria 4.0 ci sono , come abbiamo visto negli articoli precedenti, intelligenza distribuita , internet of things e la possibilità di connettere sistemi fisici , digitali e di analisi e controllo dei processi collocati in qualsiasi punto di un'industria o di una rete di industrie. Resta comunque la necessità per gli addetti che lavorano all'interno della fabbrica di prendere visione , analizzare e controllare , in determinate posizioni , grandezze rilevate in loco o in un qualsiasi altro punto della fabbrica. A questo scopo sono pensati gli indicatori universali , che sono anch'essi sempre più sistemi distribuiti, grazie all'interconnessione con i bus industriali .

Gli indicatori sono strumenti di precisione che offrono una lettura della misurazione di una grandezza fisica. Consentono di visualizzare parametri come la temperatura, l’umidità dell'aria, la pressione o la forza esercitata e per questo motivo vengono largamente impiegati nell’industria per il controllo degli impianti o in laboratorio per la rilevazione dei dati delle ricerche.

Oltre alla misurazione e all'indicazione di segnali normalizzati, l’indicatore può misurare anche altre grandezze fisiche mediante appositi sensori collegati direttamente all'indicatore. In questo caso si parla di lettura indiretta degli indicatori.

La visualizzazione dei dati misurati può essere rappresentata in maniera analogica o digitale. Nel caso degli indicatori a lettura analogica, il valore misurato è riportato su una scala graduata, mentre nel caso degli indicatori a lettura digitale, la variazione del dato viene rappresentata direttamente da un valore numerico e visualizzata su apposito display attraverso un numero o di un diagramma grafico.

I display utilizzati per questo scopo sono di diverso tipo. La tecnologia più utilizzata è quella del display a cristalli liquidi ma negli ultimi anni si è assistito ad un’ulteriore evoluzione grazie alla tecnologia OLED.  OLED È una tecnologia che permette di realizzare display a colori con la capacità di emettere luce propria: a differenza dei display a cristalli liquidi , che vengono illuminati da una fonte di luce esterna , i display OLED non richiedono componenti aggiuntivi per essere illuminati ma producono luce propria; questo permette di realizzare pannelli molto sottili, addirittura pieghevoli e arrotolabili e che richiedono minori quantità di energia per funzionare, determinando un notevole risparmio energetico.

Come nei precedenti articoli, il modo migliore per scendere nei dettagli delle modalità di funzionamento dei componenti illustrati è quello di prendere in esame un prodotto reale , le sue caratteristiche tecniche e le modalità di funzionamento. Nell’ambito degli indicatori universali OLED , prendiamo in considerazione l'indicatore universale OLED PCE-N40U che può essere utilizzato per la misurazione di vari tipi di segnale. Questo indicatore si contraddistingue dagli altri per la facilità di lettura e per la completezza della rappresentazione dei dati. Oltre all'indicazione numerica infatti, su questo indicatore si possono rappresentare i dati e valori misurati in formato di grafico attraverso un diagramma a barre.

Questo tipo di indicatore può essere collegato e configurato mediante un PC. Ciò ha il vantaggio che le configurazioni programmate vengono archiviate, cosa che permette di configurare altri indicatori con la stessa configurazione. Questa funzione garantisce un grande risparmio di tempo, e protegge gli indicatori da una manipolazione indebita. 
Il collegamento e il trasferimento dei dati è possibile grazie all'interfaccia Modbus, che è uno dei protocolli di comunicazione seriale più diffusi al mondo per la comunicazione tra dispositivi elettronici industriali consente di inviare i dati a PLC , HMI , Pannelli operatore e computer industriali con sistemi SCADA , specializzati nella nella gestione e nel controllo dei processi industriali. 

Oltre alla misurazione dei dati, il dispositivo permette di impostare anche una serie di allarmi grazie ai relè incorporati nell’indicatore.

Concludendo la sua descrizione, L'indicatore universale OLED PCE-N40U è uno strumento estremamente versatile e di facile utilizzo: L'indicatore universale dispone infatti di un pannello frontale dove sono presenti i tasti per la programmazione. Il menù è disponibile in 5 lingue e può essere montato sia in orizzontale che in verticale grazie anche ad un pratico contenitore da tavolo con piedini reclinabili, venduto separatamente e che permette di impilare più contenitori o di utilizzare l’indicatore in forma mobile.

Esempio di specifiche tecniche :
- Display OLED monocromatico (colore giallo)
- Dimensioni: 96 x 48 mm
- Frequenza di campionamento fino a 1,2 kHz (0,83 millisecondi)
- Impostazione di differenti tipi di segnali
- Installazione orizzontale o verticale
- 2 relè (uscite di allarme)
- 1 uscita analogica 0/4 ... 20 mA
- Comunicazione seriale tramite interfaccia RS-485
- 2 ingressi utenti programmabili
- Programmazione attraverso il menù di testo in 5 lingue

ENG Service

La ENG Service si occupa di progettazione , vendita , installazione e noleggio nei settori energia ( il nostro core business nel settore noleggio sono gruppi elettrogeni e UPS ) , elettronica , automazione e impiantistica elettrica. Tramite una rete capillare di ENG Point siamo in grado di servire i nostri clienti su tutto il territorio nazionale . Seguici anche su : Facebook , Twitter , Linkedin e Youtube

ENG Service - ENerGy & ENGineEriNG
Indirizzo: Monte San Vito (AN) - Ufficio Commerciale H24: (+39) 333 2527289 - Email info@ingegneria-elettronica.com

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.