Domotica e Building automation : cos'è lo Standard Konnex ( KNX ) . Storia della convergenza tra EIB , Batibus e EHS.

Lo standard KNX è oggi il principale standard di domotica e building automation in Europa e , volendo fare una rapida panoramica dell'evoluzione tecnologica che ha portato l'automazione degli edifici all'attuale stato dell'arte , possiamo dire che KNX rappresenta l'ultimo stadio di una processo di convergenza durato diversi decenni e che , per semplificare , potremmo rappresentare in 4 stadi :

1) Un primo stadio che potremmo definire di "intelligenza distribuita ma non connessa" è stato quello della diffusione dell'elettronica nei dispositivi di controllo delle utenze elettriche. La grande diffusione , miniaturizzazione , standardizzazione di dispositivi logici e microcontrollori ha permesso di integrare, con costi relativamente contenuti, sistemi logici all'interno di orologi programmatori , regolatori di luminosità , rilevatori di presenza , termostati e regolatori di temperatura , ecc.  In una prima fase questi dispositivi risultavano però tra loro isolati .

2) I vantaggi derivanti dalla possibilità di far comunicare questi dispositivi fra loro e con sistemi di controllo più complessi sono stati presto compresi dai produttori e ciascuno di loro ha iniziato a introdurre sistemi bus che permettessero la comunicazione fra vari dispositivi di uno stesso impianto ( illuminazione , climatizzazione , antintrusione , controllo accessi ) o fra impianti diversi , nel caso in cui i dispositivi di impianti diversi fossero stati nel catalogo dello stesso produttore ( o nel raro caso di collaborazioni fra produttori diversi ) . Questo secondo stadio potrebbe essere definito dell'intelligenza distribuita e connessa in forma chiusa.

3) Il terzo stadio è quello in cui produttori diversi hanno deciso di convergere su standard comuni che permettessero una reale e completa interazione fra dispositivi di impianti diversi e di produttori diversi. Questo stadio si è avuto sia con la nascita di standard appositi ( è il caso di EIB , EHS , Batibus ad inizio anni '90 , di cui si parlerà fra poco ) , sia appoggiandosi a protocolli nativi di altri settori ( si pensi a Modbus o Lonworks per l'automazione industriale o Ethernet per le reti dati ) , sia infine mediante la creazione di interfacce che permettessero agli standard proprietari di comunicare con il crescente numero di dispositivi appartenenti agli standard aperti. Quest'ultima soluzione è stata quella di produttori che , partiti inizialmente con standard proprietari , hanno dovuto necessariamente prevedere la necessità di interfacciarsi con il crescente numero di dispositivi appartenenti agli standard aperti .

Esempi di standard costituiti da associazioni di produttori diversi sono stati EIB , Batibus ed EHS :

EIB è l'acronimo di European Installation Bus , promosso dall'omonima associazione EIBA ( European Installation Bus Association ) , che nel 1990 ha raccolto produttori di primaria importanza nel settore dell'impiantistica elettrica europea. Per avere un riferimento quantitativo , le aziende associate EIBA erano 130 e coprivano quasi l'80% del mercato elettrico europeo. In Italia , l'EIBA si è costituita nel 1994 in EIBA Italia grazie ad aziende quali ABB , Gewiss , Vimar , Siemens . Come livello fisico , EIB permetteva diverse realizzazioni che oggi sono di KNX : doppino , ethernet , onde convogliate , infrarossi e radiofrequenza.

 

Batibus , che dell'idea di EIB era un precursore , essendo stato codificato un anno prima ( 1989 ) , ma con aziende che pur molto importanti coprivano una fetta di mercato inferiore : Merlin Gerin ( confluita nel 1992 nel gruppo Schneider Electric ) , Airelec, EDF e Landis & Gy . Rispetto a EIB , Batibus era più rigido dal punto di vista del mezzo fisico , appoggiandosi sostanzialmente solo su un doppino telefonico.

EHS sta per European Home System e , come EIB è stato promosso dall'EIBA , così EHS è stato promosso da EHSA , associazione di costruttori che rispetto all'EIBA racchiudeva anche molti produttori di elettrodomestici e sistemi di telecomunicazione. Tra le peculiarità di EHS , oltre alla possibilità di diversi mezzi fisici come per EIB ( doppino , onde convogliate , radiofrequenza , ecc ) , anche la funzione Plug & Play dei dispositivi che si collegano al bus , che ne permette la configurazione immediata appena si collegano al bus.

4) il quarto e ultimo stadio è stato quello del "progetto convergenza" avviato negli anni 1998 e 1999 , in cui questi tre standard , EIB , Batibus e EHS , sono confluiti in Konnex ( KNX ) diventando lo standard de facto per la domotica e la building automation , tanto da essere riconosciuto come standard dal CEN ( norme CEI-EN 50090 - EN 13321-1 ) e dall'ISO ( ISO/IEC 14543 ) .

Questa breve panoramica sui tre standard che sono confluiti in Konnex , spiegano anche l'aspetto grafico del logo della Konnex association , che racchiude i tre simboli sotto un arco comune . Arco che , nella forma e nei colori , viene ripreso anche nel logo dello standard KNX , ma senza il richiamo esplicito ai tre standard originali del progetto convergenza.

Last modified onVenerdì, 26 Gennaio 2018 00:26

ENG Service - ENerGy & ENGineEriNG
Indirizzo: Monte San Vito (AN) - Ufficio Commerciale H24: (+39) 333 2527289 - Email info@ingegneria-elettronica.com